domenica 15 gennaio 2012

mercoledì 7 dicembre 2011

Edificio di Scienze Politiche evacuato: chiediamo chiarezza


Lunedì alle ore 15.45 circa, come denunciato sui siti internet del Movimento Studentesco Catanese e del Collettivo Scienze Politiche, è stato evacuato l’edificio di Via Gravina della Facoltà di Scienze Politiche. Il pannello elettrico della struttura, che in quel momento era piena di studenti e docenti, ha improvvisamente prodotto  un forte scoppio e, a seguire, è stata segnalata la presenza di fumo e un forte odore di bruciato. Realizzata la gravità della situazione, i custodi hanno deciso lo sgombero dell’edificio.

L’evidente gravità dell’evento è dimostrata dal fatto che la riparazione del sistema elettrico ha richiesto circa una giornata e mezza di lavoro creando, tra l’altro, disagi a studenti e docenti che hanno svolto comunque l’attività didattica seppur senza corrente elettrica.

Il Collettivo Scienze Politiche chiede immediatamente che venga fatta chiarezza su quanto accaduto lunedì. La Facoltà, l’Ateneo e tutte le strutture preposte per la sicurezza all’interno dell’Unict spieghino cosa è successo e facciano di tutto affinché situazioni del genere non si ripresentino, evitando così che venga messa a rischio l’incolumità di chiunque si reca ogni giorno in Facoltà per studiare e/o lavorare.

lunedì 5 dicembre 2011

Esclusivo. "Un forte scoppio e del fumo": evacuato edificio di Scienze Politiche

(tratto da movimentostudentesco.org)

Un boato e del fumo, questo è ciò che è accaduto oggi verso le 15.45 presso il Polo Didattico di Via Gravina della Facoltà di Scienze Politiche. L'edificio, pieno di studenti presenti per seguire le lezioni e sostenere degli esami, è stato sgomberato dai custodi non appena si sono resi conto del possibile rischio. Nessun allarme, a detta degli studenti, invece, sembra essere suonato.

E come racconta Alberto, uno dei colleghi presenti nell'edificio, "gli effetti si sono limitati fortunatamente solo al grande spavento". Infatti alcuni studenti che si trovavano nei corridoi o nelle aule vicine al pannello elettrico (probabile causa del problema) hanno vissuto qualche attimo di terrore: "Alcuni miei colleghi hanno visto delle ragazze che si sono spaventate da morire" ci racconta Maria che prosegue "avevano pensato che ci fosse il terremoto".
Una volta evaquato l'edificio e verificata l'assenza di incendi, la Facoltà ha immediatamente provveduto a chiamare i tecnici. Non è ancora chiaro però se nelle prossime ore le lezioni potranno svolgersi regolarmente.

Incredibile che ciò possa accadere all'interno di una Facoltà? Probabilmente sì, ma è certamente ancora più incredibile che ciò accada in un edificio inaugurato ufficialmente soltanto due anni fa (il primo ciclo di lezioni si è tenuto nell'ottobre del 2009...). E a detta degli studenti questo non è il solo problema verificatosi negli ultimi due anni: è ormai quotidiano il problema legato ai continui guasti ai bagni. E c'è chi nelle scorse settimane ha denunciato un allagamento di diversi centimetri nelle aule A1 e A2 in occasione delle forti piogge durante lo scorso 15 Ottobre.

Ci aspettiamo che il Preside della Facoltà, il Rettore e l'Area Prevenzione e Sicurezza dell'Ateneo spieghino pubblicamente cosa è accaduto e soprattutto provveddano immediatamente a fare luce sui possibili problemi legati alla struttura di Via Gravina.

Si ringrazia il Collettivo Scienze Politiche per le immagini e le interviste.

domenica 17 aprile 2011

Pubblica Sazietà - Pranzo a Scienze Politiche

Dove: Aula Studio
Quando: ogni martedì a partire dalle 12.30


Il Collettivo di Scienze politiche vi aspetta per il primo di tanti appuntamenti "gustosi"!
Martedì 19 aprile, dalle 12.30 in poi, pranzo di finanziamento delle iniziative a sostegno del referendum del 12 e 13 giugno.

Menù:

- insalata di riso "Fukushima"
- insalata di pasta contaminata
- torte salate all'uranio e bario radioattivi
....... scorie assortite



Vota SI per dire no al nucleare
Vota SI per dire no alla privatizzazione dell'acqua
Vota SI per dire no al legittimo impedimento